Ci sono poeti che in qualche modo 'impongono' una visione del mondo. Per loro il verso è marmo, da modellare con martello e scalpello e poi da levigare con pazienza, nella sua forma piena, lucida abbastanza da abbagliare. Per loro scrivere ha un peso specifico fatto di scatti lapidari e ogni rigo si porta dentro (e porta ...
Continue Reading »