Intervista ad Alessandro Izzi a cura del FUIS

Intervista ad Alessandro Izzi al Festival Inventa un Film 2016 from FUIS on Vimeo.

La Federazione Unitaria Scrittori (FUIS) ha pubblicato a settembre questa intervista ad Alessandro Izzi in occasione della Tavola rotonda tenutasi mercoledì 10 agosto 2016 dal titolo “QUARTO POTERE? – Il ruolo dei mezzi di comunicazione di massa oggi”. Sono intervenuti Gaetano Coppola, per 23 anni capo della redazione di Latina de Il Messaggero e attualmente fiduciario della Associazione Stampa Romana – Sezione di Latina, Alessandro Izzi, condirettore di Close-Up, Simone Nardone, collaboratore di h24notizie e di formiche.net e Simone di Biasio, giornalista pubblicista freelance, che è laureato in Editoria e Giornalismo all’Università “La Sapienza” di Roma con una tesi sulla “radiovisione”, in pubblicazione a settembre per l’editore “Mimesis”di Milano. Moderatore dell’incontro il giornalista Claudio Sandro Venditti.
La Tavola rotonda era programmata all’interno del Festival Inventa un Film di Lenola del 2016 diretto da Ermete Labbadia.
intervista-ad-alessandro-izziL’intervista ad Alessandro Izzi è stata l’occasione per parlare di cinema, di scrittura, di editori e di spettacolo indipendentemente da quelli che erano i contenuti della Tavola Rotonda.
La FUIS (come recita la Mission sul loro sito) è l’organizzazione di categoria degli scrittori italiani che li rappresenta, ne tutela gli interessi ed agisce per la salvaguardia del diritto d’autore.

  • Dialogando con gli enti pubblici e privati per migliorare leggi e normative che permettano agli autori di esprimersi liberamente;
  • Vigilando affinché agli scrittori giungano i diritti d’autore che spettano e che permettano loro di vivere del proprio lavoro intellettuale;
  • Sensibilizzando l’opinione pubblica sul fatto che non può essere arte senza che ci sia retribuzione dell’autore;
  • Offrendo agli scrittori occasioni di promozione di sé stessi e delle opere del loro ingegno;
  • Aiutando concretamente gli scrittori, in particolare quelli in difficoltà, nei momenti di maggiore bisogno

Si ringrazia la FUIS per la pubblicazione di questa Intervista ad Alessandro Izzi.

Precedente Perché la Guerra (scheda) Successivo Sketch & Scotch