L’alchimista bianco

L’alchimista bianco L’ibridazione tra linguaggi diversi porta sempre su terreni poco battuti in cui il senso avventuroso dell’esplorazione di scenari vergini sta al passo con la continua tentazione d’altro. Di fronte alla bellezza di un quadro inusuale che colpisce e coinvolge c’è sempre l’impressione, per lo spettatore disorientato, che magari, se al... Continua »
dicembre 7, 2016

Sketch & Scotch

Sketch & Scotch Nei cartelloni che oggi si piazzano davanti ai teatri di città, a richiamare il pubblico come l’imbonitore di una volta, la clownerie ha poco spazio e quel poco che ha non è che sia veramente adeguato a contenerla. Avrebbe bisogno, quest’arte antica e nobile, di una stanza tutta per sé,... Continua »
dicembre 3, 2016

Nano Egidio. Una storia vera (season one)

Nano Egidio. Una storia vera (season one) C’era una volta, tanto tempo fa, la favola. La raccontavano le mamme ai loro piccoli per cacciare la paura del buio dai lettoni fatti grandi dalla penombra delle lampade. Oppure le nonne, quando erano troppo stanche dei giochi e delle corse, delle partite a palla o degli “a chi vedo,... Continua »
aprile 22, 2015

Piccolo Principe

Piccolo Principe Doveva succedere prima o poi. L’incontro tra Dora Ricca e Il piccolo principe, il capolavoro di Antoine De Saint- Exupéry era di quelli che un po’ sembrano scritti nelle stelle. Stupisce, semmai, che si sia aspettato tanto, che tanta scena sia passata sui tavolati del teatro prima che questa produzione prendesse... Continua »
marzo 28, 2015

Garrincha – L’angelo dalle gambe storte

Garrincha – L’angelo dalle gambe storte I campetti di calcio di periferia ci sono ancora. Il tripudio degli smartphone, dei tablet, dei videogiochi virtuali che salti e corri senza uscire dal salotto di casa non li hanno ancora cancellati dalle rughe del tessuto urbano. Resistono, nel grigio triste di città sempre più asfaltate, con il loro... Continua »
febbraio 22, 2015

Sangue dal naso (Scuola Diaz, Genova 2001)

Sangue dal naso (Scuola Diaz, Genova 2001) Sangue dal naso (Scuola Diaz, Genova 2001) è uno spettacolo semplice e piano. Non cerca sensazionalismi, non vuole le luci a effetto dei talk show televisivi, né ha le lettere strillanti dei titoli di grido dei grandi quotidiani di un tempo. Nel mondo grigio stinto dei social media in cui... Continua »
febbraio 17, 2015

Il fischio della Papera

Il fischio della Papera Il fischio della Papera è puro movimento. Per questo piace particolarmente ai bambini. Non è un testo poroso a caccia di ambizioni. Né nasconde la mano del sasso lanciato in faccia alla noia con una storia buona per tutte le stagioni. Tanto meno si fa bandiera a idee ingombranti e... Continua »
febbraio 16, 2015

L’atletico Ghiacciaia

L’atletico Ghiacciaia Entra in scena e subito si mette di spalle al pubblico. Si aggiusta i polsini della giacca, si sistema meglio i vestiti addosso mentre un ragazzo, un po’ servo di scena, un po’ suggeritore, va avanti e indietro sistemando le ultime cose nell’astratto vuoto della scatola nera del teatro. Sul palco solo... Continua »
febbraio 15, 2015

L’assassino e il suo doppio

L’assassino e il suo doppio Il giallo è il figlio minore del razionalismo positivista. Come tutti i figli più piccoli è un po’ scapestrato e qualche volta fa i capricci, ma alla lunga è la dimostrazione di quell’antico detto secondo cui la mela non cade mai troppo lontano dall’albero. Ha rapporti stretti con il Romanticismo,... Continua »
febbraio 14, 2015

Strafelicissima Palermo

Strafelicissima Palermo Ostinato come il gocciolio d’acqua di un rubinetto che perde, nel buio raccolto di una notte di campagna, Strafelicissima Palermo è Teatro che canta. Ogni altra possibile definizione gli sta stretta come il vestito di carta sta a  Pinocchio e lascia chi scrive con l’impressione di fallire a mezza strada... Continua »
febbraio 13, 2015