Come seme sotto raffiche d’inverno

COME SEME SOTTO RAFFICHE D’INVERNO (2016)
Edizioni Giovane Holden, Viareggio, 2016
ISBN: 978-88-6396-852-1
Nove racconti, storie di un piccolo borgo durante il secondo conflitto mondiale. La guerra, la politica gli eventi osservati dal punto di vista delle persone che meno possono capire: i bambini, le donne, gli ultimi, i dimenticati.
Nove racconti di ordinaria sopravvivenza, di quando il quotidiano confina con il mito e la speranza di futuro si confonde con l’eterno presente di un mondo che vorrebbe restare uguale a se stesso anche malgrado la guerra.
Nove fiabe amare che non vogliono in nessun modo essere una cronaca o una cronologia della drammatica situazione di uno specifico borgo durante l’occupazione nazista, benché in alcuni momenti riconoscibile come Gaeta ma prima di tutto luogo letterario, quanto piuttosto proporsi come un caleidoscopio di epifanie sull’orrore della guerra e sulle conseguenze dell’odio dell’uomo sull’uomo.
Contiene “Eva” (2015) Vincitore del Premio Giovane Holden per il Miglior racconto inedito.

Questi e tutti gli altri luoghi gaetani, non descritti ma accennati e disegnati sullo sfondo del testo, rivivono in silenzio in ciascuno dei nove racconti, ma silenziosamente sembrano imporsi al ricordo o all’immaginazione di chi li ha vissuti, di tutti coloro che li conoscono: non solo grandi testimonianze della realtà cittadina ma anche le atmosfere, tutti i colori e gli odori che si sprigionano tra le pagine, dal forte azzurro del mare che pare quasi di vedere nel racconto “Con tutti i suoi fantasmi”, al profumo forte dei fichi che quasi si assapora come quando è dappertutto in estate a Gaeta e fa da sfondo alla triste storia di “Eva”. E come non sentire la forte impressione che il grande albero trivellato dai tedeschi sotto gli occhi terrorizzati di Giacomino ne “il Guardiano” ricordi i grandi alberi di carrube di cui gli sfollati gaetani hanno un vivo ricordo perché di essi si nutrivano durante i mesi della paura, e ad essi affidavano tutte le loro speranze di salvezza. (Sabina Mitrano)

INDICE DEL LIBRO

L’ultima luce pag. 11
Eva pag. 15
Ninna nanna per l’anima spezzata pag. 25
Il pranzo di Pasqua pag. 33
Il guardiano pag. 47
Liberaci dal male pag. 57
L’asinello pag. 75
Con tutti i suoi fantasmi pag. 83
Come seme sotto raffiche d’inverno pag. 93
Postfazione di Sabina Mitrano pag. 117
Ringraziamenti pag. 123

PRESENTAZIONI

MINTURNO – 15 dicembre 2016 ore 18:00 – Aula consiliare
Relatori: Mirco Mendico (Delegato alla “Linea della Memoria”),
Franca Di Principe (Associazione Linea Gustav – Fronte Garigliano)
Introduzioni istituzionali: Gerardo Stefanelli (Sindaco del comune di Minturno),
Mimma Nuzzo (Assessore alla cultura)
Letture: Lorenzo Ciufo
Modera: Giuseppe Mallozzi.

FORMIA – 30 ottobre 2016 ore 18:00 – Teatro Bertolt Brecht
Presentazione in forma spettacolo con:
Franca Desantis, Dilva Foddai, Pompeo Perrone, Maurizio Stammati
Da un’idea di Maurizio Stammati
Relatore: Giovanni Spagnoletti.

GAETA – 7 ottobre 2016 ore 18:00 – Sala Blu Cinema Ariston
Relatrice: Sabina Mitrano.

GAETA – 29 luglio 2016 ore 19:00 – Bar Base Nautica “Flavio Gioia”
Relatrice: Sabina Mitrano.

Precedente Un'ombra nella notte - Addio Christopher Lee Successivo Alice Ricciardi al Gaeta Jazz Festival